GOLDMAN SACHS SI INTERROGA SULLO STATO DI RISERVA DEL DOLLARO; PERCHÉ IL BITCOIN È LA RISPOSTA

Questa settimana, il Dollar Currency Index (DXY) è crollato, lasciando che altre valute e attività come il Bitcoin (BTCUSD) prosperassero contro la forza di mercato tipicamente dominante. Il recente crollo ha spinto Goldman Sachs a mettere in discussione il regno di riserva globale del dollaro. La criptovaluta che si è improvvisamente impennata potrebbe davvero essere la risposta al crollo della roccaforte del dollaro?

I TIMORI DI SVILIMENTO DEL DOLLARO FANNO SORGERE DOMANDE SUL REGNO DELLA VALUTA DI RISERVA

Un team di analisti e strateghi di Goldman Sachs ha detto a Bloomberg questa settimana che i „timori di svilimento“ globali che circondano il dollaro stanno aumentando. I continui sforzi di stimolo hanno dilapidato la leadership globale, e la scarsa risposta alla pandemia ha indebolito la moneta nazionale, un tempo potente.

La squadra, incluso il top delle strategie Goldman Jeff Currie, dice che ci sono „reali preoccupazioni circa la longevità del dollaro USA come valuta di riserva“.

In passato Currie e i suoi analisti hanno fatto delle scelte coraggiose che alla fine si sono avverate. Una previsione di standout fatta dal responsabile della ricerca sulle materie prime Goldman ha indicato che il prezzo del petrolio è sceso a 20 dollari al barile.

La chiamata è stata fatta nel settembre 2019. Mesi dopo la previsione, i prezzi del petrolio si sono incontrati con quello che un tempo era considerato un obiettivo troppo zelante in mezzo alla quarantena all’inizio di quest’anno.

Currie e il team ora indicano l’oro come potenziale „valuta di ultima istanza“, ma manca loro la soluzione più ovvia: Bitcoin.

PERCHÉ IL BITCOIN È UNA RISPOSTA MIGLIORE DELL’ORO AL CAOS DELLA MONETA CORRENTE

Mentre il dollaro è sceso questa settimana, il Bitcoin, l’oro e le altre attività di trading contro il dollaro sono cresciuti in modo più marcato. Lo scostamento tra BTCEUR e BTCUSD è significativo a causa del ruolo che il dollaro ha giocato nella recente scossa del mercato globale.

E mentre Goldman Sachs raccomanda che l’oro prenda forse la posizione del dollaro come valuta di riserva globale, Bitcoin Evolution è di gran lunga la scelta migliore.

Gli strateghi di Goldman Sachs hanno fatto delle telefonate molto accurate in passato, ma un recente rapporto ha fatto notizia nel mondo della crittovaluta per aver sbagliato tutto. La potenza dell’investimento ha pubblicato un rapporto che definisce le valute crittografiche come Bitcoin „non una classe di attività“.

Immediatamente, è evidente il mancato riconoscimento dell’oltre 1.000.000% di ROI di Bitcoin dalla sua salita da praticamente inutile. Ma ci sono molte altre ragioni per cui l’asset cripto è una scelta migliore dell’oro per sostituire la valuta di riserva globale.

Certo, le banconote di carta potrebbero rappresentare la proprietà sostenuta dal metallo prezioso come è successo in passato, il mondo si sta muovendo sempre più in digitale.

L’oro esiste in forma fisica, e qualsiasi mezzo digitale per detenere l’oro implica che altre parti abbiano la custodia del bene. La Bitcoin, tuttavia, permette di essere la propria banca ed è una soluzione senza contatto nel mondo post-pandemico di oggi.

Bitcoin offre molte altre ragioni oltre a questo, tra cui una migliore divisibilità, durata, trasferibilità e scarsità digitale.

Tutti questi attributi rendono la crittovaluta una soluzione chiara a tutti i problemi che attualmente affrontano sia l’oro che il dollaro, rendendola la migliore risposta alla domanda: cosa sostituirà il dollaro come valuta di riserva globale?